Loading...

Il verde di comunità

Integrando, piante quali il Melo, il Mandorlo, il Biricoccolo con arbusti di More e Lamponi, assieme a frutti altamente nutritivi quali il Paw-Paw, il Kiwi, ottieni nutrimento, salute e vitalità. Le alternative sono molte ed assieme definiremo la migliore composizione in base ai tuoi gusti, ai periodi di maturazione e alla dimensione del giardino, al fine di avere un completo apporto di principi nutritivi nel corso dell’anno.
Verde di comunità
L’incontro di piante che respirano, nutrono e curano crea spazi condivisi che favoriscono la socializzazione, l’aggregazione ed il senso di appartenenza ad una comunità. Nel contempo si promuovono sani stili di vita e la cura dell’alimentazione.
Sono funzionali alla realizzazione di:
  • Parchi e Giardini di quartiere per creare aggregazione e socializzazione.
  • Scuole e Nidi: creazione di isole ricreativo-didattiche all’interno di scuole ed asili
  • Aree dedicate allo sgambamento cani
  • Recupero di aree degradate per risolvere problemi di microcriminalità e disagio sociale

Ad esempio, progettare Parchi e Giardini di quartiere secondo il modello del Giardino della Vita, rende il parco più fruibile e favorisce la costruzione di modelli di gestione partecipata, che ha dimostrato la propria efficacia, nei contesti urbani, quale strumento di rigenerazione del tessuto sociale.
Nelle aree degradate è attivabile una collaborazione con i mediatori di Mediando, esperti di sviluppo di comunità, per facilitare il percorso di costruzione di comunità in situazioni difficili, in particolare, in quelle caratterizzate da forte conflittualità e disagio: la partecipazione e la responsabilità delle persone  riducono il livello e la percezione di insicurezza, di isolamento, di disagio e contribuiscono a sanare zone di degrado con problemi di microcriminalità